Musei ed arte

OREZZO

La frazione di Orezzo sorge sul versante meridionale del M. Cedrina, a quota 675 m, nella zona in cui il terreno, facendosi meno ripido, ha indotto nel tardo medioevo a disboscamenti e a insediamenti agricoli e pastorali.

IL MARMO NERO DI GAZZANIGA

Fino dal 1400 in Gazzaniga erano aperte delle cave che davano lavoro a molte persone della zona. Le cave fornivano prevalentemente pietrisco e pietre, anche di grandi dimensioni, utilizzate nelle costruzioni di muri, di case e di edifici pubblici.

Museo Maestro Luigi Pezzera

Presso la sede della Scuole Elementari, in via Dante a Gazzaniga, è stato allestito un “museo tecnico-scientifico” frutto del lavoro e della passione del Maestro Luigi Pezzera.

IL TEMPIETTO VOTIVO DEL ROVARO

Il tempietto del Rovaro, o del Crocifisso miracoloso, così come appare ora fu costruito nel 1933, ma prima, proprio vicino alla strada, sorgeva una cappella seicentesca di forme e dimensioni più modeste.

IL CENTRO STORICO

La parte più antica del centro storico di Gazzaniga è la via Briolini o Villa, dove da una corte dei Longobardi attorniata da case masserizie e denominata “Gagianiga”, si sviluppò nei primi secoli dopo l’anno mille un borgo rurale circondato da mura, con le porte di accesso, in posizione più elevata rispetto al fondovalle. La via corre per 360 metri tra due doppie file di case coloniche unite le une alle altre.

SUL COLLE DEL CASTELLO

A chi percorre la strada provinciale per o da Clusone, su un colle a ridosso dell’abitato storico di Gazzaniga, si presenta superbamente una costruzione circolare a balze entro la quale si erge una chiesetta con un’antica torre. Quel colle, di formazione fluvioglaciale del Quaternario, denominato un tempo “del Castello”, poi “di S. Carlo”, parla ancora di diverse epoche storiche, da quella romana a quella medioevale, da quella rinascimentale a quella postridentina e fino a quella della moderna industrializzazione; per non dire delle frequentazioni preistoriche.

MAUSOLEO “BRIOLINI”

Il Mausoleo “Briolini” fu eretto nel 1897 per volontà di Decio Briolini che vi fu tumulato assieme alla moglie Camilla Gout, al padre Luigi e ai fratelli Felice, Luigia, Maria in Gilberti e Antonia in Giambarini.

LA CHIESA PREPOSITURALE DI S. MARIA ASSUNTA E S. IPPOLITO

Prima dell’autonomia parrocchiale di Gazzaniga, invocata da secoli e ottenuta nel 1830, la chiesa era più piccola (lunga 19 m.), in stile romanico, ed era sussidiaria della chiesa battesimale di S. Giorgio di Fiorano al Serio.

SAN ROCCO

L’Oratorio di San Rocco al Lago in Gazzaniga si trova su uno dei tre colli che sovrastano l’abitato, a 480 m. sul l.d.m. La denominazione è dovuta ad un vicino laghetto ormai estinto ma sempre citato negli antichi scritti.

Giardino geologico della Valle Seriana

La Valle Seriana è ricca di rocce tipologicamente diverse fra di loro che si susseguono, a volte concordanti ed a volte discordanti fra di loro, come nel caso delle “faglie”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/24 14:50:53 GMT+2 ultima modifica 2020-05-24T14:50:53+02:00